biografia
Restauratrice di opere su carta, lucidi e fotografie dal 2002, la mia formazione e il mio lavoro mi hanno portata a realizzare numerosi progetti di restauro in Italia e all'estero. Collaboro con enti pubblici e privati.
Sono docente presso l'Accademia di Belle Arti di Bologna dal 2012 in Restauro dei materiali fotografici e ho insegnato presso l'Isia di Urbino dal 2011 al 2020.

Ho acquisito il titolo di Restauratore dei Beni Culturali presso la Scuola dell'Opificio delle Pietre Dure di Firenze, nel Settore “Restauro dei materiali cartacei e membranacei”.
Mi sono specializzata nel restauro della fotografia, a Firenze, presso la Fratelli Alinari e a Parigi, presso la Bibliothèque Nationale de France.
In seguito, mi sono laureata in “Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali”, a Viterbo, presso l'Università della Tuscia.
A Roma, ho iniziato la mia attività e ho lavorato presso l'Istituto Nazionale per la Grafica e il Laboratorio Diagnostico per le matrici incise, approfondendo procedure di restauro della carta ottocentesca e di matrici e partecipando all'approntamento espositivo di numerose mostre dell'Istituto.
Sempre a Roma, presso l'Istituto per il Catalogo e la Documentazione, ho svolto attività di catalogazione e restauro di fondi fotografici storici della Fototeca.

Successivamente, fino al 2010, in qualità di responsabile del laboratorio di restauro di fotografie e materiali extra filmici presso la Cineteca di Bologna, ho svolto interventi sui fondi “Cinema” e “Bologna” dell'Archivio fotografico e mi sono occupata delle collezioni della Cineteca durante le esposizioni di originali.
Ho restaurato opere su carta e fotografie di molti enti pubblici e privati come la Galleria Civica di Modena, i Musei Civici e la Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia, l'Archivio di impresa “Same Deutz Fahr”, la Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, la Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, la Fondazione Palazzo Magnani di Reggio Emilia, l'Archivio di Impresa Max Mara di Reggio Emilia e la Fondazione Mast di Bologna.

La mia formazione è in continuo aggiornamento: negli ultimi anni, ho approfondito le nuove tecniche di pulitura, i metodi di foderatura e ho sviluppato una ricerca sul restauro dei supporti in plastica, come gli acetati di cellulosa.
cronologia dei lavori piĆ¹ importanti
2019-2020
Restauro dell'Archivio Storico Malesci/Baboni, ovvero 804 positivi del Fondo di Giovanni Fattori.
2018-2019
Organizzazione del Convegno: “Il Restauro e la Conservazione della fotografia dagli anni '50 a oggi, Accademia di Belle Arti di Bologna e coordinamento per il restauro del  materiale fotografico storico nel Progetto “Fucine, Tre Istituzioni e un Patrimonio”, promosso dall'Istituto Beni Culturali dell'Emilia Romagna.
2017-2018
Restauro di opere vintage di Luigi Ghirri e opere grafiche di Licini, Carrà, Mafai, Rosai, Galliani, Pozzati, Prampolini, Reggiani, presso la FMAV, Galleria Civica di Modena.
Partecipazione come relatrice agli “Stati Generali della Fotografia”.
2016-2017
Perizia conservativa su tre opere grafiche su carta da lucido, in occasione della mostra “Liberty in Italia”; perizia sul corpus di opere su carta da lucido di Amos Nattini, raffiguranti i canti della “Divina Commedia”.
2015-2016
Restauro e montaggio dell'opera di Pino Pascali “Studio per Balena”.
2014-2015
Intervento conservativo e documentazione su 337 carte ottocentesche del fiume Po dell'Aipo di Boretto (RE).
2013-2014
Restauro di sette disegni tecnici di grande formato du carta trasparente appartenenti all'Archivio Storico Same Deutz-Fahr di Treviglio (BG).
2012-2013
Restauro di 29 opere vintage di Luigi Ghirri, per la mostra: “Pensare per immagini”, Maxxi di Roma.
2011-2012
Restauro dei disegni di Stefano Bruzzi, in occasione della mostra “Stefano Bruzzi, un macchiaiolo tra Piacenza e Firenze” e “Stefano Bruzzi, la poetica della neve”.
2010-2011
Restauro di alcuni positivi del fondo storico della Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia, “Porta Santa Croce” (1890) e “Corso Garibaldi” (1857).
2007-2010
Dipendente del Comune di Bologna, Responsabile del restauro dei manufatti extrafilmici, ovvero fotografie, documenti d'archivio e opere grafiche. Restauro del Fondo Camera, Fondo Fellini, Pasolini per la mostra “Pasolini, Wer Ich Bin”, Blasetti.
Chaplin, restauro delle lastre presso il Secur'Archive di Ginevra.
2006-2007
Restauro di un disegno su carta lucida di grande formato di Giuseppe Pellizza da Volpedo: “Studio preparatorio per “Il Fienile”.
2005-2006
Restauro del Fondo di Gino Torresi, composto da 60 stereoscopie su lastra di vetro, della Fondazione Del Monte di Bologna e Ravenna.
2004-2005
Restauro e catalogazione in scheda F del Fondo “Costanzo Ciano”, costituito da 25 album fotografici, della Fototeca dell'ICCD di Roma.
2003-2004
Restauro e conservazione delle opere dell'Istituto Centrale per la Grafica di Roma, fra cui la stampa di grande formato “l’Arco di trionfo” di A. Dürer; attività di ricerca sul  degrado delle opere ad acquaforte, facenti parte della rivista ottocentesca “Arte in Italia”.